Le leggi e i contratti collettivi hanno sancito per i lavoratori dipendenti una serie di diritti e di tutele per i tanti casi della vita in cui altre esigenze e circostanze prevalgano sui doveri lavorativi. È il caso della malattia, ma anche dello studio e dell’aggiornamento; è il caso di esigenze di famiglia, gioiose come la nascita di un figlio o un matrimonio, oppure tristi come un lutto o la malattia di un congiunto; è il caso delle ferie, quindi del meritato riposo, oppure di obblighi civili come un mandato amministrativo, oppure ancora di azioni di solidarietà e volontariato.

Tutti questi diritti non cadono dal cielo. Ognuno di essi è frutto di lotta, impegno e tenacia. Sono un fatto di civiltà, sono frutto delle lotte dei lavoratori, sono state e sono tra i fondamenti del movimento sindacale: c’è un pezzo di storia del sindacato confederale e anche un po’ d’orgoglio per i risultati ottenuti. Questi stessi diritti vengono oggi considerati dei “vantaggi” e la loro riduzione una soluzione per uscire dalla crisi.

In allegato mettiamo a disposizione uno strumento utile per compilare un modulo per esercitare un diritto. Nel Vademecum forniamo alle lavoratrici e ai lavoratori della scuola un ampio repertorio di modulistica da usare all’occorrenza.

Per saperne di più
Americo Campanari, Permessi, assenze e aspettative dei lavoratori della scuola, Roma, Edizioni Conoscenza, 10a edizione, 2012.

 

FLC CGIL

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.793 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.