Importante – La nota che chiarisce i periodi di "latenza" di due contratti temporali

Pubblichiamo il comunicato della FLC Cgil relativo ad alcuni importanti chiarimenti forniti con una nota dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali circa gli intervalli temporali fra due contratti di lavoro.

 

FLC – Con nota prot. n. 31/0005426 del 4 ottobre 2013, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in risposta ad alcuni quesiti pervenuti in materia di intervalli temporali tra due contratti a termine, cosiddetta “latenza”, fornisce gli opportuni chiarimenti.

In particolare, il ministero è intervenuto sulla validità della contrattazione collettiva, anche aziendale, che ha ridotto la durata degli intervalli a 20 e 30 giorni, in deroga alla precedente formulazione che prevedeva una durata ordinaria dell’intervallo tra contatti di 60 e 90 giorni.

Questi accordi vanno contestualizzati nel quadro normativo previgenteLegge 92/12 – che aveva allungato notevolmente la durata degli intervalli tra contratti a termine. Normativa questa parzialmente modificata dal successivo intervento di cui all’art. 46 bis della Legge n. 134 del 7 agosto 2012.

Oggi, viceversa, gli accordi definiti dalla contrattazione collettiva benché in deroga risultano essere superati dal più recente intervento normativoLegge 99/13 – che ha ridotto lo “stop and go” a 10 e 20 giorni rispettivamente per i contratti inferiori e superiori a 6 mesi. La nuova disciplina è operativa dall’entrata in vigore della Legge 99/13 sopra richiamata.

Allegati

Ultime Notizie

Informazione Scuola, l'informazione della scuola libera. A differenza di altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *