Il Coordinamento Precari Scuola Roma manifesta tutto il suo sdegno per l’infame rogo appiccato la scorsa notte al Liceo Socrate. Questa scuola si è segnalata negli anni per l’impegno in difesa dell’istruzione pubblica e la sensibilità mostrata anche verso i precari, che al Socrate hanno svolto assemblee e iniziative insieme a studenti e genitori. La scuola è il luogo di tutti anche come entità fisica e i suoi edifici sono patrimonio comune del territorio e della sua comunità. Attaccarli vuol dire rifiutare l’idea stessa di confronto e crescita culturale e civile, che è connaturata all’istituzione scuola. Farlo di notte, furtivamente, rivela la nota matrice vigliacca di chi, invece, teme una istruzione pubblica che funzioni. Al Sindaco di Roma Marino e alla Ministro Carrozza, che prontamente sono intervenuti a censurare l’episodio e garantire la reazione attraverso la ricostruzione e una pronta ripresa della didattica, diciamo che la scuola non cade solo per questi infami attacchi, ma anche per la colpevole incuria di chi l’ha usata come cassa di risparmio a danno di studenti, lavoratori e famiglie.

Riparare la scuola non significa solo restaurare il Socrate, ma ritirare i tagli e invertire la rotta, investire, assumere i precari, far sì che veramente la scuola pubblica possa rispondere alla sua missione costituzionale ed essere patrimonio di crescita comune.

Coordinamento Precari Scuola Roma

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.793 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.