Insegnanti di sostegno: ecco un esempio di relazione finale

0
53
Insegnanti di sostegno: ecco un esempio di relazione finale

Mettiamo a disposizione dei nostri lettori un esempio di relazione finale per gli allievi disabili

 Insegnanti di sostegno: ecco un esempio di relazione finale

Ci avviciniamo alla fine dell’anno scolastico. I docenti di sostegno sono alle prese con la verifica del PEI e con la stesura della relazione finale. Nelle scuola italiane sono già stati fissati gli incontri con la neuropsichiatria infantile nel quale partecipano sia i docenti della classe, i genitori dell’allievo disabile ed eventualmente gli educatori.

Le riunioni servono a verificare il PEI, il Piano Educativo Individuale, individuando gli obiettivi formativi raggiunti e quelli ancora da raggiungere, poi si procederà alla stesura della relazione finale che va allegata al PEI.

Come si realizza una relazione di fine anno relativo un allievo con disabilità?

La relazione finale si apre con una breve descrizione dell’allievo, si introduce il lavoro portato avanti dal docente di sostegno e dai docenti curricolari durante l’anno scolastico, si precisa il tipo di strumento adottato, fino ad oggi si tratta del Piano Educativo Individualizzato (PEI) nella forma equipollente conforme a quella curricolare, una programmazione riconducibile agli obiettivi minimi previsti dai programmi ministeriali, o comunque ad essi globalmente corrispondenti (art. 15 comma 3 del’O.M. n. 90 del 21/05/2001), e ove necessario con la riduzione parziale dei contenuti delle discipline ricercando la medesima valenza formativa (art.318 del D.L.vo 297/1994).

Ricordiamo che la buona scuola riforma il sostegno ed introduce l’ICF

Gli obiettivi raggiunti con il PEI e la Relazione Finale

Gli strumenti adottati hanno portato al raggiungimento degli obiettivi? Questi eventualmente vanno descritti evidenziando eventualmente i punti di forza dell’allievo/a e quelli invece che necessitano di maggiore sostegno. Nella Relazione finale va evidenziata la programmazione oraria del docente di sostegno, le metodologie di lavoro, le risorse, gli obiettivi raggiunti, le verifiche e lo sviluppo psico-affettivo e sociale riscontrato durante l’anno scolastico.

La relazione finale va firmata dall’intero gruppo di lavoro formato dagli insegnanti della classe e dal docente di sostegno.

Per favorire il lavoro dei nostri lettori mettiamo a loro disposizione un esempio di relazione finale da utilizzare come traccia ed un esempio di PEI precompilato.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.852 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.