Ore in più per gli insegnanti, il rischio c'è!

0
11

Decreto scuola in agrodolce per i docenti. Se l’accesso gratuito ai musei e la soluzione del problema degli inidonei potranno fare sorridere maestri e professori italiani, alcune modifiche sull’orario di lavoro fanno ritornare alla mente il tentativo di aumentare a 24 ore l’orario di insegnamento dei professori di scuola media e superiore messo in campo dal governo Monti. Questa volta, l’intervento è decisamente soft ma scavalca i sindacati. E, mentre i precari possono sorridere, ritorna la Geografia negli istituti tecnici e professionali falcidiati dalla riforma Gelmini. Ma andiamo con ordine. Il decreto-legge approvato questa mattina dal Consiglio dei ministri prevede una serie di azioni dirette anche ai docenti.

Come quella relativa al solo personale di ruolo che prevede, in via sperimentale per il 2014, “l’accesso gratuito del personale di ruolo ai musei statali o siti di interesse archeologico, storico e culturale gestiti dallo Stato”. Una misura che colma una carenza esistente con tutta probabilità soltanto in Italia. In parecchi paesi europei, infatti, gli insegnanti hanno il diritto di frequentare i musei senza dovere pagare nulla. In Inghilterra i musei statali sono gratis per tutti, docenti e non. Per questo intervento gli stessi musei riceveranno un rimborso per i mancati introiti di 10 milioni di euro: qualcosa come 2 milioni di biglietti di ingresso da 5 euro o un milione da 10 euro.

Il tutto, “al fine di promuovere la formazione culturale del personale docente di ruolo”. Dopo una lunga contrattazione tra ministri – durata diverse ore tra pre-consiglio e consiglio vero e proprio – prende forma la soluzione alla questione dei tremila docenti inidonei retrocessi al ruolo di personale tecnico e di personale amministrativo dalla Spending review del precedente governo. Dal 2014 i docenti inidonei per motivi di salute non saranno più costretti a transitare nel ruolo degli Ata. Una norma che libera i posti congelati dal ministero, per accogliere gli inidonei, che saranno utilizzati per assumere personale a tempo indeterminato. Assunzioni in vista anche per gli insegnanti.

Il piano triennale 2014/2016 prevede il ricambio totale dei pensionamenti che si concretizzeranno nel triennio in questione. Il ministero, con questo provvedimento, ha stimato l’assunzione a tempo indeterminato di 69mila docenti e 16mila amministrativi, tecnici e ausiliari: 85mila unità di personale scolastico che daranno più stabilità all’intero sistema-scuola con ricadute positive a favore degli alunni. L’unico neo del decreto, dal punto di vista dei docenti, è l’intervento sull’orario di lavoro per assicurare le attività di orientamento agli studenti delle scuole superiori.

Il governo interviene sul cosiddetto orario funzionale all’insegnamento, composto da 80 ore all’anno, utilizzate per le riunioni dei consigli di classe, del collegio dei docenti, per il ricevimento delle famiglie e da adesso anche per le attività di orientamento. Per “facilitare una scelta consapevole del percorso di studio e favorire la conoscenza delle opportunità e degli sbocchi occupazionali per gli studenti iscritti alle scuole secondarie, a decorrere dall’anno scolastico 2013/2014, le attività inerenti ai percorsi di orientamento sono ricomprese tra le attività funzionali all’insegnamento non aggiuntive e riguardano l’intero corpo docente”.

Un intervento che incrementerà le ore di lavoro che ogni docente dovrà assicurare alla propria scuola che, fino al raggiungimento delle 80 ore previste per riunioni ed altre attività funzionali all’insegnamento, saranno senza nessuna retribuzione aggiuntiva. Ma il decreto, dopo appena quattro anni dalla riforma Gelmini, mette le mani anche sull’orario degli istituti tecnici e professionali: questa volta per aumentare l’orario, non per tagliare ore di insegnamento. Dopo mille polemiche, viene ripristinato lo studio della Geografia in quegli indirizzi dove la materia è stata cassata dalla riforma Gelmini: i 9 indirizzi del settore tecnologico degli istituti tecnici e tutti gli indirizzi degli istituti professionali riformati.

Salvo Intravaia

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.867 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.