Lombardia: Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e ATA per l’a.s. 2012/13 – Presentazione domande

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

Ufficio VI – Personale della scuola
Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 9236 del 18 luglio 2012
Ai dirigenti
degli Uffici Scolastici Territoriali
della Lombardia
Ai dirigenti scolastici
degli istituti di ogni ordine e grado
della Lombardia
e, per loro tramite,
a tutti i docenti interessati
Oggetto: Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e
ATA per l’a.s. 2012/13 – Presentazione domande
Con riferimento alla nota 16 luglio 2012, prot. DRLO 8767, a seguito dell’incontro con le rappresentanze sindacali regionali di comparto tenutosi in data odierna, questa Direzione Generale, in pieno accordo con le suddette OO.SS., ritiene funzionale al raggiungimento degli obiettivi qualitativi del sistema di istruzione della Lombardia uniformare l’attività amministrativa secondo modalità di dematerializzazione degli atti e di informatizzazione delle istanze e delle operazioni.
Pertanto, nell’ottica dell’implementazione delle procedure telematiche già in atto, le domande di utilizzazione e di assegnazione provvisoria del personale docente, educativo ed ATA per l’a.s. 2013/2014 dirette a scuole della Lombardia saranno gestite esclusivamente con modalità on line.
Per quanto riguarda le suddette istanze riferite all’a.s. 2012/2013, si confermano le modalità e la tempistica previste dalla nota ministeriale 12 luglio 2012, prot. DGPER 5375, che di seguito si riassumono:
personale docente della scuola del primo ciclo: entro il 25 luglio 2012;
personale docente ed educativo della scuola secondaria di II grado: entro il 4 agosto 2012;
personale docente di religione cattolica: entro il 4 agosto 2012;
personale A.T.A.: entro il 23 agosto 2012.

Il dirigente
Luca Volonté

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.