Site icon InformazioneScuola

Gli ITP transitati sul sostegno non devono sostenere l’anno di prova

Il MIUR finalmente fa chiarezza: gli ITP transitati sul sostegno non devono sostenere l’anno di prova

Nei mesi scorsi la nostra casella di posta elettronica è stata presa d’assalto da centinai di ITP, Insegnanti Tecnico Pratici, che si sono riconvertiti sul sostegno perchè in esubero e che da quest’anno hanno fatto trasferimento sul sostegno. Tali docenti chiedevano se dovevano sostenere l’anno di prova oppure no. La nostra risposta è stata negativa, nel senso che a nostro parere essendo già di ruolo sulla secondaria e non cambiando disciplina ed inquadramento economico, non dovevano sostenere alcun anno di prova. Purtroppo però alcune scuole invece hanno interpretato la normativa in modo a dir poco fantasiosa costringendoli a frequentare l’anno di formazione.

A confermare la nostra tesi è stato lo stesso MIUR, chiamato in causa da diversi USR che raccoglievano le lamentele e le istanze degli ITP. Il MIUR con la nota MIUR.AOODRLO.REGISTRO UFFICIALE(U).0021150.28-09-2017, chiarisce che devono sostenere l’anno di prova e formazione solo i docenti tecnico pratici che, attraverso passaggio di ruolo, sono passati nel ruolo di docenti laureati (tabella A delle classi di concorso). Solo loro, e non quelli transitati su posti di sostegno.

Una delle regioni dove il problema era emerso con maggiore insistenza era la Lombardia, proprio oggi il Direttore Generale ha emanato una nota, indirizzata Ai referenti UST per la formazione neoassunti e alle scuole polo per la formazione docenti e neoassunti avente come oggetto: “orientamenti per la realizzazione delle attività di formazione del personale neoassunto” dove chiarisce chi deve sostenere l’anno di prova e chi no, vi invitiamo a scaricarla.

Exit mobile version