HomeATANelle nuove graduatorie ATA si valuteranno anzianità di iscrizione e disoccupazione, la...

Nelle nuove graduatorie ATA si valuteranno anzianità di iscrizione e disoccupazione, la proposta

spot_img

Riceviamo diverse e-mail di iscritti alle graduatorie ATA di terza fascia che nonostante i tanti anni non hanno mai ricevuto un incarico o una supplenza breve.
C’è suggerisce di sovvertire la tabella di valutazione dei punteggi, stravolgendo le graduatorie di terza fascia del personale ATA: “Le graduatorie – scrive Vincenzo – non andrebbero fatte solo sul punteggio, si dovrebbe tenere conto l’anno d’iscrizione nella graduatoria, l’età, tempo di disoccupazione figli e famiglia, sono questi i valori che bisogna valutare, come si faceva prima, ora la precedenza c’è l’ha chi è più giovane, ma tutto questo è stato creato appositamente, uno giovane senza famiglia ha un costo per lo Stato inferiore rispetto a chi ha una famiglia con figli, tutto questo grazie alla collaborazione dei sindacati, con ciò non voglio dire che si deve assumere esclusivamente chi ha una famiglia, ma che deve avere una priorità”.

Il consiglio di Vincenzo difficilmente verrà preso in considerazione, ma moltissimi iscritti alle graduatorie di terza fascia ATA sono esattamente nella situazione da lui descritta.

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

altre news