Per gli ATA la UIL chiede: certezza del lavoro e della retribuzione

0
13

In data 27 maggio 2013 si è tenuta una riunione tra le organizzazioni sindacali del comparto scuola e la Direzione del personale del Miur in prosecuzione dell’informativa sul’organico Ata 2013/14. Per la UIL Scuola ha partecipato Antonello Lacchei.

L’Amministrazione ha presentato alcuni dati sul dimensionamento della rete scolastica e sulla distribuzione territoriale degli accantonamenti per la esternalizzazione  dei servizi ‘( appalti di pulizia e Co.co.co )  ed ha confermato che  intende utilizzare gli stessi criteri di attribuzione di posti già adottati lo scorso anno nella formazione dell’organico di diritto.
La UiL Scuola ha ribadito la necessità:
della conferma delle dotazioni organiche complessive; di una  redistribuzione dei posti alla luce dei carichi di lavoro; della costituzione di posti di area C; dell’estensione dell’area tecnica in ogni ordine di scuola; della salvaguardia della titolarità del personale di ruolo, in presenza di appalti di pulizia o contratti CO.CO.CO; la necessità di attuazione della norma che prevede l’istituzione di un organico pluriennale di scuola e di rete.
Nel corso della riunione i rappresentanti del Miur hanno riferito circa gli  sviluppi di  due importanti questioni sollevate da parte sindacale nel corso dei precedenti incontri.
La prima sui Rilievi di MEF e Fp sull’accordo per l’attribuzione delle posizioni economiche che non risulterebbero compatibili con il D.L. 78/2010
Il MIUR ha illustrato una nota di risposta ai due Ministeri che evidenzia la legittimità di tali compensi ed accoglie le tesi da noi sostenute e rappresentate in questi giorni agli interlocutori istituzionali e politici.
La seconda sulle immissioni in ruolo del personale ATA che ha coinvolto gli Uffici di Gabinetto dei Ministeri interessati al fine della individuazione di una  soluzione rapida e  positiva.
La UIL ha chiesto con forza che le nomine Ata siano fatte nell’anno in corso, per tutti i profili e su tutti i posti vacanti, proseguendo anche nella mobilità professionale e di prevedere, in deroga alla scadenza della mobilità, la riapertura dei termini per la richiesta della sede definitiva dei neo immessi in ruolo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.883 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.