Nuovo ministro dell'Istruzione

E’ stata una scelta politico -sindacale QUELLA DI UTILIZZARE I DOCENTI DI RUOLO SENZA TITOLO DI SOSTEGNO, a chiederlo con insistenza sono stati tutti i sindacati nazionali, sollecitati dalle loro centrali regionali del sud dalla Flc Cgil, ricorderete le dichiarazioni della segretaria regionale Flc Cgil, a Cisl, Uil, Snals, Fgu ex Gilda Anief e Cobas scuola, ricorderete le dichiarazioni Cobas scuola Sicilia.
La scelta,come piu volte ho detto, ha anteposto il diritto al rientro per un anno dei docenti meridionali di ruolo al Nord con tredici mensilità garantite e diritti contrattuali ben definiti, spesso iscritti ai sindacati per delega che sivrinnova automaticamente , ai docenti precari del sud. I precari sono iscritti o per contanti o la loro trattenuta sindacale cessa al cessare del contratto a tempo determinato.
I sindacati hanno scelto di rappresentare gli interessi di chi è già garantito, a spese di chi rischia di restare senza lavoro per il prossimo anno scolastico.
Gli alunni disabili non sono stati considerati affatto in questa operazione politico -sindacale che ha visto impegnati in un tira e molla durato due mesi tutti i sindacati e ben due ministri, prima la Fedeli, la Ministra sindacalista che non aveva ceduto ai sindacati e poi Bussetti il Ministro provveditore che ha ceduto.
Si é però dato un messaggio molto negativo soprattutto ai genitori dei disabili e cioè che i loro figli possano essere seguiti “normalmente” anche da personale di ruolo non specializzato e non “eccezionalmente” da personale non di ruolo non specializzato, ma questo solo per carenza di personale specializzato nelle graduatorie provinciali e di scuola. Veramente una brutta pagina in cui si strumentalizzano i disabili per trasferire personale. Oltre alla continuità educativa degli studenti che é stata altresì compromessa al nord come al sud . Ma di tutto questo ai sindacati della scuola non importa nulla.
Non vedo come si possa impugnare al Tar il contratto integrativo nel comma 16 dell’art.7, come qualcuno mi ha chiesto, comma 16 peraltro scritto male e che del resto darà la stura ad un carosello di insegnanti di ruolo senza titolo su sostegno senza titolo da posto comune a posto di sostegno che saranno legittimati chiedere assegnazione provvisoria in fase interprovincialecea quanto pare anche in fase provinciale.

Libero Tassella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.