HomeComunicato StampaMinistero Istruzione e merito perché cambiare nome? SBC resta interdetta.

Ministero Istruzione e merito perché cambiare nome? SBC resta interdetta.

Il Merito è una fissa del centro-destra al punto da cambiare il nome al Ministero

spot_img

La Lega è solo l’ultimo approdo del Senatore Valditara ora legato (ideologo/guru) di Salvini ma ex AN anche gradito al partito della Meloni, relatore della legge Gelmini nel Berlusconi 4 e al Ministero con Bussetti nel Conte 1 nel 2018.

Sarà un osso molto duro il nuovo inquilino di viale Trastevere, il cambio di denominazione del Ministero di per SBC lascia molto a pensare, si prospetta una svolta ultraliberista della scuola italiana, meritocratica, con competizione tra scuole statali e non statali, merito e carriera per gli insegnanti, formazione perpetua, e ancora più poteri ai DS tra cui premiare i meritevoli e punire i docenti sospendendoli fino a 10 giorni.

Ora per i sindacati il dilemma tra la lotta ( mobilitazione e sciopero) e la concertazione, mentre per gli insegnanti si pone il problema tra il rimanere inerti e passivi come sempre o reagire.

Libero Tassella SBC

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
informazione scuola telegram

Informazione Scuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...