Richiedere la laurea per il profilo di AA è discriminatorio

Con la presente e-mail volevo esprimere il mio parere sulla riforma assunzioni del personale ATA di cui spesso si parla.
In particolare ultimamente mi capita di leggere come sia pensiero comune pensare che cambiare il requisito di accesso per profili come AA con la Laurea risolva la questione dei problemi riscontrati nell’ambito amministrativo.
Trovo tale visione palesemente discriminatoria in due punti, il primo in quanto profili Amministrativi comunali con trattamento economico “C” richiedono il solo diploma( mentre l’ATA è solo B). In secondo luogo ritengo un diplomato ad un Istituto Commerciale con un buon voto molto più preparato di un laureato in psicologia, ricordando anche che non tutti hanno il privilegio di potersi permettere un ciclo di studi universitario.
Concludo ringraziando la redazione per l’attenzione, speranzoso che se tale riforma venga attuata segua un equo criterio di valutazione,
Cordiali Saluti,
Francesco

Ecco tutti i testi per prepararsi al concorso ordinario 2022 della scuola

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui

Ultime Notizie

InformazioneScuola, le Ultime Notizie della Scuola in un click. A differenza d'altri non abbiamo sponsor di nessun tipo e nemmeno padrini.