Home Scuola Rinnovo del contratto scuola con il governo Meloni, tante incognite

Rinnovo del contratto scuola con il governo Meloni, tante incognite

Governo di centrodestra
Foto Roberto Monaldo / LaPresse 22-09-2022 Roma (Italia) Politica Elezioni - Chiusura della campagna elettorale del centrodestra Nella foto Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Maurizio Lupi 22-09-2022 Roma (Italy) Politics Political elections - Closing of the center-right electoral campaign In the pic Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Maurizio Lupi

Governo (Draghi) e sindacati da tempo hanno intavolato la trattativa per il rinnovo del contratto della scuola. Le risorse, come è noto a tutti, sono esigue, gli aumenti previsti rischiano di non coprire nemmeno l’inflazione figuriamoci raggiungere la media europea ben al disopra dei nostri stipendi nazionali.

La palla però adesso passa al governo Meloni chiamato a dettare la sua linea politica sin da subito. Le incognite tuttavia sono tante, in primis occorrerà dare risposte alle promesse fatte in campagna elettorale come: autonomia differenziata, flat tax, quota pensione. Incognite che richiedono parecchie risorse che in parte potrebbero essere erose alla scuola e al Reddito di Cittadinanza, oppure utilizzarle sin da subito per il rinnovo dei contratti dimostrando al Paese e agli stessi docenti che in massa hanno votato centro-destra che finalmente c’è un’inversione di tendenza.

Iscriviti al nostro canale Telegram e riceverai gli aggiornamenti in tempo reale.

https://t.me/informazionescuola

InformazioneScuola grazie alla sua seria e puntuale informazione è stata selezionata dal servizio di Google News, per restare sempre aggiornati sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.
Seguiteci anche su Twitter
Exit mobile version